Newsletter

Iscriviti

Leggi l'informativa sulla privacy


Ho letto l'informativa sulla privacy e ne accetto le condizioni:

Home Area minori Micronido e Scuola Materna La scuola dell'infanzia
La scuola dell'infanzia

La scuola, e in particolar modo, la scuola dell’infanzia deve essere uno spazio in cui favorire la crescita del bambino e, in qualche misura, anche la crescita della famiglia, attraverso la collaborazione e il confronto con i genitori, per poter costruire una buona relazione. Tale rapporto di fiducia è fondamentale in virtù del fatto che entrambi i promotori dell’educazione del bambino (scuola – famiglia) concorrano per la formazione di una personalità completa nella sua unicità.  
In tale contesto la programmazione viene studiata per essere flessibile e in continua evoluzione per poter seguire i ritmi di sviluppo, gli stili di apprendimento e i modi di essere che rendono unico ogni bambino.
L’osservazione è stata e sarà sempre lo strumento essenziale per condurre la verifica della validità e dell’adeguatezza del processo educativo.

Attraverso le specifiche attività si intende sviluppare le tre connotazioni essenziali della scuola dell’infanzia: relazione, gioco, esperienza.

RELAZIONE: ogni nostra attività si fonda sull’importanza della relazione, “in quanto solo attraverso la relazione l’essere umano diventa adulto” e per ciò cerchiamo di favorire la relazione del bambino tra i pari e con gli adulti. Questo perché se ogni azione educativa non avviene nel contesto di una rete di relazioni, che il bambino percepisce come accogliente e significativa per sé stesso, non verrà assimilato e fatto proprio alcun contenuto.    

GIOCO: la giornata a scuola verrà valorizzata dal gioco sia libero che guidato perché attraverso il gioco si apprende a fare, ma soprattutto ad essere, si sperimenta e si scopre sé stessi, rivestendo ruoli e situazioni differenziate. Il gioco per il bambino è il suo stesso modo di vivere e di rapportarsi con la realtà, è la sua strategia e metodologia di apprendimento.    

ESPERIENZA: attraverso le attività proposte i bambini potranno sperimentare in prima persona: questo perché  il bambino ha bisogno di far passare tutto attraverso l’esperienza fisico-sensoriale; ha bisogno di toccare, di manipolare, di provare a fare in prima persona, con le sue emozioni e la sua corporeità. Ogni proposta viene quindi collocata in maniera tale che il bambino possa sperimentare ciò che vive, mediante un diretto contatto con la natura, le persone, le cose, i materiali e l’ambiente stesso, in un clima di serenità e amicizia.

Le attività didattiche-educative sono quindi proposte con  modalità differenziate sia nei tempi che nei modi e con obiettivi commisurati alle abilità e alle competenze dei bambini, sviluppando il progetto educativo attraverso proposte didattiche per “CAMPI D’ESPERIENZA”.

александр лобановский харьков класс