Newsletter

Iscriviti

Leggi l'informativa sulla privacy


Ho letto l'informativa sulla privacy e ne accetto le condizioni:

Home Eventi Dal laboratorio del CSE...
Dal laboratorio del CSE...

altL’essenza dei rapporti tra esseri umani è la comunicazione. Ciò che siamo, ciò che ci piace, quello a cui aspiriamo e verso cui dirigiamo le nostre energie, quello che non ci piace e non vorremmo mai che accadesse. Tutto questo traspare non solo da quello che diciamo, ma da tutta una serie di segnali non verbali che il nostro corpo invia: la postura, lo sguardo, l’espressione del volto, la gestualità.

Molto frequentemente l’uomo ha difficoltà ad esprimere cosa “cova” dentro di sé: paure, barriere culturali, il timore del giudizio degli altri e la non consapevolezza di una cospicua parte del sé impediscono di comunicare al meglio la propria essenza. Il canale verbale in particolare, pur essendo il più efficace per la comunicazione quotidiana, si rivela spesso poco adatto ad esprimere determinati aspetti della propria personalità.

In aggiunta, la presenza di problemi individuali quali possono essere quelli portati dalla disabilità complica spesso ulteriormente lo scenario.

Esistono però strumenti “alternativi”, canali differenti attraverso i quali ciascuno può esternare quella parte di sé che sfugge per varie ragioni alle definizioni delineate dalla parola. L’arte è uno di questi.

Negli anni Quaranta del secolo scorso alcuni medici osservarono che molti soggetti ricoverati per malattie mentali riuscivano ad esprimersi e comunicare meglio attraverso il proprio corpo, ballando o gesticolando, ed anche attraverso disegni o la modellazione della creta. A partire dal 1950 l’arteterapia viene utilizzata come strumento per effettuare terapie individuali e di gruppo per pazienti con disturbi psichici.

Il grande vantaggio di questo tipo di intervento è che non richiede particolari doti naturali o conoscenze artistiche specifiche, ma solo materiali a basso costo, spazi ampi e sicuri che consentano la libertà dei movimenti ed un clima di rilassamento e tranquillità che favorisca la libera espressione.

Il CSE “Arcobaleno” coinvolge i propri utenti in un progetto di arteterapia denominato “I colori delle emozioni”: ogni emozione ha un colore, e ogni colore è un’emozione. Attraverso il colore, la gestualità e la manipolazione dei materiali gli utenti possono liberare le proprie emozioni in un ambiente che li incoraggia ad esprimersi senza vincoli e mettendo in secondo piano il risultato finale.

Ad inizio 2012 i ragazzi del CSE hanno creato un elaborato artistico su tela, su una base di gesso da loro stesa, ed i loro lavori sono stati esposti a maggio nella mostra “I colori delle emozioni”, mentre nella parte finale dell’anno hanno fatto un lavoro di manipolazione dell’argilla e successiva cottura dei pezzi realizzati.

Attualmente stanno sperimentando la tecnica dell’acquarello su foglio, mentre per il futuro si sta programmando un progetto di incisione in collaborazione con un artista.

Potete vedere tutti i quadri sulla nostra pagina facebook!

Александр Фильчаков Васильевич